Il deserto come tempo di mezzo